“e dirò all'anima mia: Anima, tu hai molti beni riposti per molti anni; riposati, mangia, bevi, godi.” (Luca 12:19).

 

UN CONSIGLIO STOLTO

Il ricco descritto in questa parabola non è uno sprovveduto, sa programmare bene la sua vita. Sembra anche essere un religioso, sa di avere un’anima a differenza di tanti altri; la sua campagna fruttò copiosamente e non sapendo più dove riporre i raccolti decide il da farsi e rivolgendosi a se stesso consiglia all’anima sua di riposare, mangiare, bere e godere di tutti quei beni. Il grande errore però fu quello di aver tenuto fuori Dio dal programma della sua vita, pensava che c’era tutto il tempo, ci avrebbe forse pensato più avanti, ma Gesù, continuando il racconto, afferma che per Dio c’è sempre un’urgenza, quella di riconoscerlo in tutte le nostre vie. Il ricco pensava che “per molti anni” sarebbe stato tranquillo, ma Il Signore gli dice invece: “questa notte stessa l’anima tua ti sarà ridomandata”. Si era inoltre illuso che poteva riposare sulla vanità dei beni materiali, credendoli suoi e non provveduti da Dio, beni che avrebbe lasciato su questa terra alla mercé di qualcun altro. La parabola si conclude con l’invito di Gesù a cercare le ricchezze celesti, i beni spirituali, avere il cuore rivolto a Dio, unica fonte di ricchezza e di bene. Non pensare ci sia molto tempo, non ti cullare su ciò che possiedi, cerca d’essere ricco “in vista di Dio”

 

CHIESA CRISTIANA EVANGELICA ADI FERRARA   --   Via G.Pesci, 177  44122   FERRARA